Scritto da bobochic nella categoria our tips in data aprile 5, 2012

Amiche di Bobochic, ho un regalo di Pasqua per voi! … Uno sconto da spendere sul nuovo sito dedicato alle scarpe da donna Shoescribe.com
Inserendo il mio promocode  SHOES&LOVE_MT al momento dell’acquisto riceverete il 10% di sconto su tutte le scarpe che desiderate!

Come funziona: dopo aver scelto le scarpe che volete (tutte quelle che volete, anche più di un paio), procedete all’acquisto.
Copiate e incollate nell’apposito spazio il promocode: SHOES&LOVE_MT
Il totale vi verrà ricalcolato meno il 10% di sconto.

Ma affrettatevi, perché scade il 15 aprile ed è valido solo per le prime 50 che lo utilizzeranno.

Se volete un seggerimento, date un’occhiata alla mia Wish List sotto: dalle morbide stringate di Anniel alle pump di Sergio Rossi (in nude color sono all’ultima moda), dalle topoline di Marc by Marc Jacobs (bellissime nella versione con le borchiette) agli stivaletti di Golden Goose, passe-partout della primavera.

Buono Shopping e Buona Paqua!

I’ve got a present for all my shoe loving friends – a discount on shoescribe.com! Just use my promocode SHOES&LOVE_MT at checkout and you’ll get 10% off your order. It’s valid for the first 50 people who use it and expires on April 15th. Here is my Wish List. Happy shoe shopping!

scarpe,sergio rossi,golden goose,tabitha simmons,anniel,shoes

Scritto da bobochic nella categoria Senza categoria in data ottobre 31, 2011

Halloween

halloween,giuseppe zanotti,ballerine,teschi

halloween,giuseppe zanotti,ballerine,teschi

halloween,halloween party,brunch,pumpkins

halloween,halloween party,brunch,pumpkins

halloween,halloween party,brunch,pumpkins cupcakes,halloween cupcakes

halloween,halloween party,brunch,pumpkin cupcakes,halloween cupcakes

halloween,halloween party,brunch,pumpkins

halloween,halloween party,brunch,pumpkins

Scritto da bobochic nella categoria street style in data novembre 14, 2009

 

Carlotta e Denise

Carlotta e Denise

Store H&M, Via Indipendenza, Bologna. Sabato 14 Novembre. Ore 10:00 a.m. Carlotta e Denise vengono da fuori Bologna (una da Parma e l’altra da Forlì). “Siamo arrivate alle 8:00, ma c’era chi aspettava davanti all’ingresso già dalle 2 di notte. Quando hanno aperto le porte è iniziato il delirio: una ragazza è caduta per terra, la gente la scavalcava o ci passava sopra. Tempo un minuto e non c’era più niente” – si riferiscono all’abbigliamento donna firmato Jimmy Choo, in esposizione al piano terra vicino all’entrata. Per accedere invece all’area degli accessori, transennata e presidiata da nerboruti buttafuori, era necessario arrivare prima e accaparrarsi un braccialetto colorato da legare al polso: “Hanno iniziato a distribuirli alle 5:00”, mi spiegano ancora Carlotta e Denise. Le due ragazze, con la madre di Carlotta al seguito, sono comunque riuscite ad arraffare qualche capo Jimmy Choo: “Ci siamo divise. Io ho mandato mia mamma da una parte e sono corsa dall’altra”.

Chiara e Giulia, Roberta

Chiara e Giulia, Roberta

10:15 Roberta si sta provando un giubbetto ricoperto di paillettes davanti ad uno specchio, intorno a lei molte ragazze attendono fiduciose: la speranza è che non le stia bene e decida di non comprarlo.

10:30 Chiara e Giulia: “Quando siamo arrivate noi, alle 9, i braccialetti erano esauriti. Prendiamo le cose che la gente lascia”.

10:40 Sara, invece, sfoggia il prezioso braccialetto al polso. Fra poco sarà il suo turno di accedere all’area riservata. “A me Jimmy Choo non interessa. Il cappotto che ho addosso e la borsa sono di mia nonna”. Nel frattempo accorre un’amica esultante: “Ho venduto il mio a 50 euro!!!!”. Sara allettata dal possibile affare, si affretta a congedarsi: “Scusate, ma devo andare. Devo vendere il braccialetto prima che sia troppo tardi”.

Sara e Roberto

Sara e Roberto

11:00 Mi imbatto in Roberto, carico di scatole di scarpe, borse e vestiti. È venuto da Ancona con le sue due sorelle. Mi lasciano in dotazione una borsa maculata. Grazie!!!

11:10 Incrocio di nuovo Sara: è riuscita a vendere il suo braccialetto per 40 euro. Con i soldi ricavati comprerà un paio di sandali di H&M-non-Jimmy Choo. 

11:14 Mentre vago senza uno scopo ben preciso, mi accorgo che molte ragazze mi indicano e parlottano tra loro sommessamente: è la mia borsa che vogliono! Sono dunque entrata in possesso di preziosa merce di scambio, e anch’io mi faccio prendere dal delirio collettivo.

11:20 I camerini sono presi d’assalto: di quando in quando una commessa ne esce urlando divertita: “Un Jimmy Choo all’asta!”. La prima che lo afferra, ne entra in possesso. 

Regina

Regina

11:30 Regina, di Rimini, è in un angolo del primo piano che tenta di provarsi alcuni abiti. Ci offriamo di darle una mano facendole da paravento. L’abito che ha indosso è favoloso e, quando mi chiede un parere, non riesco a mentirle: “ti sta benissimo”, le confesso. Mi lascia comunque un bolero di paillettes.

11:45 In quello stesso angolo, cominciano a riunirsi tutte coloro che, di ritorno dall’area riservata, cercano un appoggio per vagliare con più calma il loro bottino. E presto diventa l’angolo dei baratti: chi scambia un sandalo tacco 12 per delle ballerine, chi un numero 38 per un 39. Per la mia pochette maculata mi offrono un paio di ballerine borchiate (scomodissime!!) e un paio di sandali molto sexy (mi sono grandi!). Mi tengo la borsa.

12:00 Chiara e Giulia mi offrono una clutch di plastica rosa in cambio della mia borsa…mmm…non so…ci devo pensare…

Natalia

Natalia: la fotografa

12:10 Nel frattempo la mia amica Natalia ha racimolato un jumpsuit (tuta), una shopping bag e un gilet di pelliccia sintetica, ma non riesce a trovare un paio di scarpe del suo numero: pare che nessuno porti il 36. 

12:15 Finiti i turni. Ora c’è la fila per entrare all’area accessori. All’altoparlante una voce implora: “Vi preghiamo di mantenere la calma”

12:30 Una commessa comunica a gran voce: “Sono rimasti solo i mocassini”. Natalia va a provarseli: a questo punto desidera così tanto un paio di Jimmy Choo che cerca di convincersi che anche i mocassini siano belli. Sono orribili! Per fortuna desiste e non li compra.

1:00 p.m. Siamo esauste. Purtroppo in cambio della mia borsa leopardata non riesco ad ottenere nulla di interessante. Vado a cercare Chiara e Giulia. 

jimmychooforhmwomens06

Epilogo.  Alla cassa pago il bolero di paillettes e la clutch rosa. L’unica cosa che veramente desideravo era il vestito stile anni ’80 trapunto di strass con le spalline imbottite e una profonda scollatura sulla schiena. Ma dopo tanta fatica, non me ne andrei a mani vuote nemmeno morta!